peperonity.com
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Forgot login details?

For free!
Get started!

POESIE | abissonotturno


POESIE
La luna risplendeva nel cielo fitto di nebbia.
in quella gelida notte d’inverno..
dall’alto della collina maledetta un castello, dalle mura completamente nere,
s’innalzava tetro e dall’aria morta, disabitato, sculture in pietra allarmanti,
misteriose ed inquietanti…
alberi scheletrici..
luci in lontananza..
la dimora a se raccolta,
emanava calore ed un misto di sensazioni di tipo morboso..
quando la notte scendeva,
l’unica fonte di luce,
la luna..
che a se portandovi l’ululato immane dei lupi,
dava gelido e solitudine.. soffocante malinconia .. agli sguardi di chi vi si inoltrava in quello spettacolo stupendo e senza paragoni…
ma nella foresta ed oltre,
il pericolo… il male..
aspettava ,sogghignando,
le gentili prede inconsapevoli di ciò che li avrebbe attesi….
Nessuno sa niente..
Tutto tace..
Nella valle delle ossa..
Nelle profondità inoltrate della foresta maledetta..
Al picco della collina abitata e non,
Oscura,
tetra,
dove il mistero fa da capo in questo posto tutto fantasia….
Dove la notte fa da regina incontrastata..
E la paura regna nel profondo inconscio di tutti noi…


**********


Non esiste debolezza in noi..
Il più astuto,il più forte vince..
Regna l’individualismo..
La nostra terra,la foresta,
L’oscurità,gli inverni rigidi,non finiranno mai..
La luna ci fa luce con il suo caldo abbaglio..
Siamo lupi in queste terre del nord..
Soli,lasciati a noi stessi,
Nei meandri più profondi e oscuri..
Dove luce non arriva..
Dove fondo non si vede..
Né si ode alcun rumore se non quello della foresta antica..
Viva e palpitante..
Di naturale carisma,
Emozioni e profonde sensazioni risvegliate..
Pure ed immortali vite passate per quelle terre,
Finite, con grida all’infuori di ciò che è umano,
Rinate, sotto altre sembianze,
Terriccio..
Acqua di torrente..
Foglia caduta, comodamente adagiata sul suolo del sottobosco all’ombra..
Dove innumerevoli creature posano i loro sguardi incuriositi,
Scossi, attenti, sempre all’erta ad ogni minimo movimento..
Occhi freddi,
Occhi impauriti,
Occhi maligni e privi di ogni sentimento..
Se non l’odio!



**********


Qualcosa si muove ancora tra le fiamme..la creatura infernale non faceva che contorcersi, grida sovrumane echeggiavano fra la radura da dio dimenticata. Il cielo si fece nero, le forze del male si riunirono, un ultimo grido poi silezio! Il vento soffiava sempre più forte, i corvi gracchiavano con quanto più fiato avevano in gola..le nuvole si diradarono facendo spazio alla luna..un lupo ululava cantando il suo dolore..le stelle come tanti puntini non facevano che illuminare quel cielo così cupo,vissuto..una ninfa dei boschi racconta.
...Quel canto così dolce e soave nonchè opera di un uccello del paradiso...
...Un angelo è morto...
...Una lacrima è scesa sui nostri volti sciupati , sui nostri volti di ceramica...


**********


...Ricordi del passato che riaffiorano alla mente, ricordi che sarebbe meglio cancellare, momenti quali sarebbe stato meglio non vivere..addosso l'ombra e quel respiro che ti opprime..aleggia nell'aria un misto di paura agghiacciante, come un crampo alle corde vocali, non parli e nei tuoi occhi si rispecchia il terrore..ti stringe nella sua morsa infernale, prega il tuo dio, non ti puoi salvare..rapisce la tua mente, cattura il tuo spirito, manovra i tuoi pensieri, è tardi è in circolo ormai, preparati al peggio…


**********




















This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.