peperonity.com
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Forgot login details?

For free!
Get started!

Spade e coltelli giapponesi | artimarzialiearmi


Spade e coltelli giapponesi
Il katana era la spada principale, quasi sempre accompagnata dalla spada corta, la wakizashi. A completare la trilogia c´era il Tanto, una specie di coltello o daga corta che era l´arma simbolica del samurai donna.
La wakizashi aveva più che altro un valore simbolico. Veniva data al samurai prima della maggiore età come simbolo del suo grado e rappresentava la sua vita tanto che all´interno del palazzo imperiale era l´unica arma che al samurai era concesso portare con se. Essa serviva tra l´altro a prendere trofei dai nemici uccisi (testa capelli o mani) o a praticare il ´seppuku´ (o harakiri) forma di suicidio rituale concesso al samurai onde evitargli il disonore di una condanna a morte.
Le donne samurai che praticavano il seppuku, usavano il Tanto anziché la Wakizashi, penetrandosi il coltello nella gola anziché procurarsi i tagli all´addome come invece avveniva per i maschi.
In genere la lama del Katana si innestava nel manico dopo averne fatto scorrere il cordolo nella guardia (tsuba) finemente decorata, e fissata al manico con uno o due rivetti di legno (menuchi). La spada (solo per il Katana) era tenuta ferma nel fodero grazie a due fermi destinati alla pulizia del corpo del samurai, il ´kozuka´ e il ´kogai´ (lo spillone e il coltello) che posti ai lati del fodero andavano ad incastrarsi attraverso la Tsuba tenendo ferma l´arma evitandole così di uscire fuori dal fodero.
Anche se sostanzialmente erano simili nella forma, le lame giapponesi variavano per uso e dimensioni. La più grande era il Daito un arma da campo, di circa 25 cm più grande del Katana, usata nel primo periodo feudale. Seguito in ordine di lunghezza dalla Tachi una spada da campo che a differenza del Katana veniva indossato sempre con la lama verso il basso.
Seguivano sempre in ordine di lunghezza, il Katana e la Wakizashi che nella cultura shintoista rappresentavano il maschio e la femmina ovvero il cielo e la terra, cioè lo spirito del Tao. Il Tanto e l´Aikuchi che in Giappone erano considerati il corrispondente alla Daga occidentale. A completare l´ordine era il Kozuka, il coltello da "utility" dell´armamentario del guerriero nipponico


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.