peperonity Mobile Community
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

BIN | amicidibin


BIN
ciao bambini mi riconoscete?
bin - Newest pictures
Scendendo a piedi, in un tiepido pomeriggio primaverile, dal Forte Belvedere fino a Porta Romana, attraversando i giardini, l'Orto Botanico, passando dal retro di Palazzo Pitti, stendendomi al sole di fronte alle quinte di alberi in fiore dei Boboli, avrei avuto un'immagine della città, Firenze, molto simile a quella turistica di certe gite scolastiche e quindi un paesaggio e un'architettura naturale assolutamente esteriori, non vivibili nella quotidianità: un'esperienza estetica confinata nella teca di cristallo del ricordo, una parentesi ritagliata dal ritmo della vita di tutti i giorni, che solitamente non comporta né bellezza né felicità. Anni dopo, compiendo un'altra discesa fiorentina, questa volta rinchiuso nell'ascensore dell'hotel Excelsior, leggermente euforico per lo champagne in corpo, stordito dalle chiacchiere e dagli incontri del party che ben oltre la mezzanotte ancora stava svolgendosi sulla terrazza, avrei invece conosciuto una specie di satori e la città, Firenze, sarebbe apparsa l'esatto contrario dell'immagine turistica e esteriore di quella prima discesa: Firenze allora si sarebbe dispiegata come l'immagine dell'Occidente stesso, un Occidente avviato inesorabilmente verso la morte, cinto d'assedio dalle popolazioni dei continenti poveri, degradato da quell'identico disfacimento già così tangibile, palpabile come un affronto, in certi quartieri di Londra o di Parigi o di Bruxelles... Ma, a differenza di altre città, solo Firenze, conosciuta in quella discesa al livello del suolo, avrebbe saputo darmi anche la consapevolezza di quella fine: l'immagine, cioè, di un cimitero in cui, in luogo della mineralizzazione dei corpi, erano gli stessi edifìci, le opere d'arte del nostro passato, la nostra storia a sbriciolarsi e a scomparire. E allora nella notte, le facciate illuminate dì Santa Maria Novella, San Miniato, il campanile di Palazzo della Signoria, la grande cupola di Brunelleschi, Orsanrnichele, il campanile di Giotto, i tetti di certi...


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top