peperonity.com
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Forgot login details?

For free!
Get started!

Multimedia gallery


oltrelasoglia.peperonity.com

Il gruppo di Scole


"Wie der Staub in... Wind"
(come polvere nel vento)
pellicola prodotta il 22/11/1996
in stato di protocollo perfetto.



Agli inizi del '93, nella cittadina inglese di Scole, quattro fisici intrapresero una ricerca allo scopo di documentare in modo attendibile i fenomeni legati al channelling ed a fornire quindi una prova della sopravvivenza oltre la Morte. Questa ricerca si proponeva di procurare prove tangibili dal mondo spirituale, cioe' fenomeni valutatabili in modo scientifico, con procedure in grado di escludere la frode e in quantita' tale da indurre la comunita' scientifica a rivedere le proprie posizioni.

Durante ogni singola seduta il gruppo di Scole effettuava in simultanea registrazioni audio, videoregistrazioni, esperimenti fotografici. Non si operava con indirizzo religioso, ne' settario.
I componenti del gruppo erano consapevoli di stare compiendo una ricerca scientifica nel campo della fenomenologia paranormale
per la quale veniva utilizzato un approccio totalmente nuovo.

Gli eventi che ne ebbero seguito furono talmente sbalorditivi che negli anni successivi molti altri autorevoli scienziati chiesero di poterli osservare e monitorare. Persino la NASA segui' i progressi del lavoro del gruppo di Scole ed invio' alcuni suoi osservatori a partecipare ad una delle sedute dimostrative che il gruppo tenne in California nell'aprile 1997 (tra il '95 e il '98 il gruppo fu invitato a compiere viaggi durante i quali effettuo' sedute sperimentali a cui presenziarono fino a 200 scienziati). Tutte le persone che ebbero modo di assistere agli esperimenti, constatato il rigore con cui venivano condotti, si convinsero che le prove in essi prodotte provenivano da forme incorporee di intelligenza.

Il lavoro del gruppo di Scole si concluse su richiesta delle entita' spirituali il 23 novembre 1998. L'indagine scientifica fu raccolta in una relazione esaustiva redatta da Montague Keen, Arthur Ellison e David Fontana dal titolo Il rapporto di Scole, pubblicata nel 1999 (e' possibile richiederne copia alla Society for Psychical Research, 49 Marloes Road, Londra W8 6LA). La documentazione relativa all'intera esperienza del gruppo e' invece riassunta in un libro a cura di Grant e Jane Solomon (titolo italiano: Prove scientifiche della vita dopo la morte - Gruppo Editoriale Armenia).

Gli spiriti guida chiesero al gruppo di istituire una fondazione, nota come New Spiritual Science Foundation, per studiare quella che definirono "scienza spirituale", ovvero la "scienza della Vita e dell'Aldila'". La Fondazione pubblica dal '94 la rivista Spiritual Scientist e si occupa di supportare il lavoro di altri gruppi sperimentali, ricercatori ed organizzazioni che in ogni angolo del mondo stanno operando nel campo della comunicazione transdimensionale.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

COME OPERAVA IL GRUPPO DI SCOLE

Brano tratto dal libro "Prove scientifiche della vita dopo la morte"

E' l'ottobre del 1993. [...] Percorrono uno stretto corridoio e scendono lungo la scala a chiocciola fino alla cantina debolmente illuminata. Misura cinque passi per dieci, e le pareti, il pavimento e il soffitto sono dipinti in blu cobalto. L'unica via d'uscita e d'entrata e' rappresentata da una solida porta di legno di quercia che scricchiola terribilmente quando viene aperta. Al centro della stanza un tavolo rotondo del diametro di un metro e alto circa 80 centimetri. Attorno vi sono sette sedie, una per ciascun componente del gruppo attuale. In questa occasione tuttavia quattro componenti sono assenti e le loro sedie rimangono vuote.

Robin tira fuori delle fasce fosforescenti che sono state attivate esponendole alla luce artificiale: consentiranno di monitorare costantemente tutti i movimenti del gruppo. Ciascuno indossa una fascia. Vengono controllati anche gli strumenti per registrare la seduta. Alan verifica i termometri e appende alle pareti i microfoni. Diana sistema sul tavolo il registratore ed un cono di alluminio, strumenti utilizzati spesso nelle sedute medianiche. Poi si siedono al proprio posto e si coprono con un plaid, durante le sedute di solito fa molto freddo. Tutte le luci vengono spente. Sono visibili solo le fasce fosforescenti che indossano e le etichette luminose poste su tutti gli oggetti utilizzati negli esperimenti. Il registratore, che contiene un nastro vergine, viene acceso per poter rilevare gli avvenimenti della seduta, cosi' come la macchina fotografica e la videocamera, contenenti una pellicola ed un nastro rigorosamente nuovi.

Al fine di segnalare al mondo spirituale che il gruppo e' riunito e per canalizzare i giusti pensieri, Robin recita una preghiera: "Spirito infinito, fonte creativa di tutte le cose, accompagnaci e guidaci nel nostro lavoro, verso il Bene..."

Conclusa la preghiera un secondo registratore viene acceso e l'oscurita' si riempie di musica. I tre siedono in paziente attesa - come fanno ormai da molti mesi - che accada qualcosa di tangibile. Dopo qualche tempo Diana all'improvviso entra in uno stato di trance. E' questo uno stato in cui le vibrazioni di una persona vengono elevate affinche' possa essere utilizzata come uno strumento di comunicazione. Il registratore rileva una voce androgina che inizia a parlare per la prima volta attraverso Diana, ma ben presto si distingue chiaramente che il comunicante e' un uomo. Dice:

"Salve. Il mio nome e' Manu. Saro' il custode tra le dimensioni. Nell'ultima esistenza sulla Terra ho vissuto in quello che ora chiamate Sud America. Il gruppo di esseri che rappresento e' costituito da parecchie migliaia di menti appartenenti a molti altri piani dell'esistenza. Accettiamo di collaborare con il vostro gruppo per fornire prove tangibili che questi piani dell'esistenza sono una realta'. Il nostro progetto e' quello di aprire la strada a importanti metodi di comunicazione tra le dimensioni, utilizzando "l'energia" invece che i metodi piu' tradizionali. Proprio questa sera, e' giunto il tempo che inizi il nuovo lavoro."

Mentre Manu parla anche Alan entra in uno stato alterato di coscienza. Adesso le entita' spirituali hanno un secondo veicolo di comunicazione. Manu continua per un certo tempo a trasmettere messaggi attraverso Diana. Il registratore capta fedelmente le sue parole. Egli conclude con questa frase:

"Cio' a cui state per assistere e' un'anticipazione di quel che accadra' in futuro."

Subito dopo si sente un forte rumore, un tonfo metallico, e un oggetto cade sul tavolo rotolando per qualche secondo prima di arrestarsi. "Cosa e' stato?", esclama Robin. E' impaziente di concludere la seduta per vedere che cosa ha provocato quel rumore. Manu parla nuovamente, come se rispondesse al suo interrogativo:

"Il nostro gruppo vi ha appena fatto un dono."

Poco dopo Manu si congeda educatamente e la seduta si conclude. Diana e Alan riprendono coscienza. Le luci vengono accese e l'oggetto appare: e' una moneta. Robin la prende: "Guardate: e' una corona inglese con l'effige di Churchill... Ed e' nuova di zecca!" Dal fondo della scala chiama sua moglie: "Sandra! Devi assolutamente scendere! Vieni a vedere!" Sandra accorre, attratta dalla concitazione. Tutti e quattro insieme esaminano la moneta, ancora increduli di cio' che e' appena accaduto. La moneta viene poi accuratamente riposta in un cofanetto chiuso a chiave.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Questo e' il resoconto della registrazione della seduta in cui il gruppo di Scole ottenne il primo contatto col mondo spirituale e ne ebbe in dono un oggetto tangibile. Fu l'inizio di un lungo, straordinario lavoro.





This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.