peperonity Mobile Community
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Capitolo 2 | ilsale


Capitolo 2
Per chi non vuole incontrare un ex amore
fiore - Newest pictures
SONO in molti a sostenere che gli amori veri non finiscono mai. Le creature che hanno provato la grande attrazione, la complicità, e quindi la scossa del distacco fisico, rimarebbero legate da un filo invisibile ma resistente al tempo. Così, amori apparentemente annegati nell´euforia della giovinezza, rispuntano nitidi e a fuoco addirittura negli anni della maturità. Sarà capitato a tutti voi. Quel momento dell´incontro: quando riconosci l´ex partner, invecchiato, cambiato, con i capelli tinti, più radi, magari d´argento. Ma come ho potuto innamorarmi di lui o di lei? Poi quando gli sguardi s´incrociano, arriva il momento della verità. Che fare? O comunque che cosa accettare di provare dentro di noi? Paura, imbarazzo, una ventata di confusione? E´ in quel momento che dobbiamo stringere in pugno un pò di sale della vita.
E accettare la situazione con animo disteso. Ma sì, questo è il mio ex amore. Intanto cancello subito quell´odiosa parola ´ex´. Un amore è una sequenza sempre intatta del film della nostra esistenza. E allora osserviamola nei particolari questa creatura per la quale volevamo ribaltare il mondo, con cui sognavamo un futuro senza fine. Proviamo a sorriderle. Diamole coraggio, facciamola sentire sicura di sé e ancora segretamente complice. Non t´accorgi? Il mondo intorno a noi è cambiato, al tuo e al mio fianco respiriamo altre persone, altri affetti. Ma noi due, lo sai, siamo rimasti degli inguaribili sognatori. Osservo le tue mani, che ho stretto, carezzato, aspettato. Osservo il tuo sguardo. Ancora sfuggente per quel pò di timidezza che hai sempre dentro di te. Non siamo estranei, non abbiamo mai smesso di volerci bene.
Certo, se lo confessiamo agli altri rischiamo d´essere presi in giro. E forse è meglio non confessarlo nemmeno a noi stessi. Altrimenti scattano i rimpianti e i rimorsi. Non è una nostra debolezza: è la forza del sentimento che sopravvive, contro tutte le apparenze contrarie dal giorno del distacco fino ad oggi. Adesso mi sentirei ridicolo a dirti ti amo. Eppure l´istinto sarebbe quello. Anche tu hai osservato con troppa attenzione le mie mani. Siamo rimasti noi. Ma chi ti sta vicino ti prende sottobraccio e ti porta via, di nuovo lontano: in chissà quale città o isola sperduta. Lui non sa che non c´è distanza terrena tra noi due. Ormai siamo personaggi di un amore che ha una vita propria. Accettiamolo. Senza rimpianti e tanto meno paure. A luce spenta, fissando il soffitto, ti sentirò vicino come allora. Lo stesso profumo.
La stessa voglia d´impazzire insieme. E a chi è rimasto un brivido dentro per aver incontrato un ex amore consiglio di cercare in un parco una camellia japonica elegans: la troveremo fiorita su un piccolo albero sempreverde, tra foglie d´un verde lucido. La camelia è nel suo splendore da marzo a maggio. Fiore rosa, va tenuto al riparo dai venti freddi. I venti dell´indifferenza.


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top